La ricerca e selezione di tornitori CNC

La ricerca e selezione di tornitori CNC

La ricerca e selezione di tornitori CNC è una delle più frequenti su tutti i siti specializzati che fanno incontrare la domanda con l’offerta lavorativa.

Il suo ruolo può crescere in un’organizzazione aziendale, con la possibilità di ricoprire diversi incarichi fino ad arrivare a quello di capo reparto, passando dal responsabile di turno.

Il tornitore CNC: chi è e che cosa fa?

La risposta in sintesi potrebbe essere questa: è il tornitore che opera con il tornio a controllo numerico computerizzato (CNC). È l’evoluzione tecnologica del tornitore manuale (o altrimenti detto “tornitore tradizionale”).

Il tornitore tradizionale lavora un pezzo di ferro, di legno, di pietra o altro, togliendo il materiale in eccesso con un meccanismo rotatorio che fa girare il pezzo “grezzo” impattando su un utensile. Il pezzo è fissato a un “mandrino” per essere lavorato al meglio.

Il tornitore CNC utilizza un tornio a controllo numerico computerizzato e lavora un pezzo in modalità automatica, in base alle indicazioni che l’operatore ha inserito nel software (programmazione a bordo macchina). Sono specialisti che trovano sbocco occupazionale nell’industria e particolarmente in quella meccanica, dove il ruolo e le competenze del tornitore CNC sono molto apprezzate.

La tecnologia a controllo numerico computerizzato è utilizzata in tantissimi settori produttivi e consente di lavorare il metallo, il legno e una miriade di altri materiali ed è usata sia nella produzione industriale in serie, sia nella produzione artigianale di nicchia.

Un tornitore può essere in grado di utilizzare i modelli di tornio computerizzato e/o padroneggiare l’essenza della macchina utensile tradizionale.

Il ruolo del tornitore CNC

Il tornitore è un addetto altamente specializzato, in grado di ottenere da un pezzo grezzo un dettaglio e un prodotto finito, secondo le caratteristiche previste dal progetto tecnico.

È in grado di eseguire le lavorazioni richieste, tornendo i pezzi, apportando tutte le regolazioni necessarie alla funzionalità del tornio, modificando la velocità, l’allineamento e l’utilizzo ottimale degli accessori.

L’automazione e lo sviluppo tecnologico hanno fatto passi da gigante, ma il suo lavoro non si riduce al mero utilizzo delle apparecchiature, prevede ancora una grande manualità che è sempre presa in considerazione ogni volta che si effettua la selezione di un nuovo tornitore.

Il tornitore che utilizza i torni CNC è in grado di programmare le macchine utilizzando il linguaggio appropriato, che dipende dall’azienda costruttrice delle macchine utensili. Deve quindi saper leggere il disegno meccanico e predisporre le macchine utensili alle specifiche esigenze.

Il pezzo è sempre soggetto a un’attenta valutazione, il tornitore deve rifinire il lavoro ultimato, togliendo alcune imprecisioni e operando un controllo sulla qualità del prodotto realizzato, verificando se la resa finale corrisponde alle linee e alle caratteristiche progettuali. L’azione di valutazione, presuppone anche un continuo collegamento con i responsabili di progetto e di produzione, il tornitore deve riportare gli eventuali problemi riscontrati per migliorane il processo di realizzazione futuro.

Il tornitore si occupa inoltre della gestione dei materiali di consumo, della manutenzione del tornio e della pulizia.

Le competenze richieste nella ricerca e selezione di tornitori CNC

Nella ricerca e selezione di tornitori CNC occorre tenere in grande considerazione la versatilità del profilo professionale. Esistono vari tipi di torni CNC e la volontà di mantenersi aggiornati è fondamentale per stare al passo con l’evoluzione tecnologica.

È sempre consigliato, per ragioni sia professionali ma anche culturali, aver frequentato una scuola secondaria di secondo grado a indirizzo tecnico o professionale con una specializzazione di tipo meccanica.

Un requisito necessario per il profilo è la predisposizione all’aggiornamento, un tornitore deve continuamente formarsi per poter conoscere le novità del settore.

Una buona formazione a indirizzo meccanico è un buon prerequisito d’ingresso per dare delle opportunità lavorative anche fuori dei confini nazionali. Le competenze di natura tecnica e professionale si maturano soprattutto sul campo e con l’esperienza.

Il tornitore esperto deve conoscere tutti i tipi di tornitura esistenti, padroneggiare gli utensili disponibili e le variabili per utilizzarli al meglio e in base all’esigenze tecniche della lavorazione.

La conoscenza dei linguaggi di programmazione specifici è fondamentale nell’utilizzo dei torni CNC; l’operaio deve essere in grado di utilizzare i dispositivi elettronici e tecnologici programmando a bordo macchina, modificando e variando le indicazioni.

Nella ricerca e selezione di profili di tornitori CNC sono richieste in sintesi le seguenti abilità e competenze:

  • saper leggere il disegno meccanico e sviluppare i programmi a bordo macchina;
  • esperienza pluriennale nell’utilizzo del tornio manuale e di quello con CNC;
  • meccaniche ed informatiche di tipo industriale;
  • nel lavoro artigianale, avendo una buona manualità;
  • nella propensione al lavoro di precisione e alla cura del dettaglio;
  • nella gestione autonoma del lavoro in base alle indicazioni progettuali.

Il ruolo del tornitore CNC nel mercato del lavoro

Un tornitore può imparare ad utilizzare anche altri tipi di macchine utensili, come ad esempio rettifiche, fresatrici, centri di lavoro, eccetera. Questa versatilità accresce la prospettiva di progressione professionale ed economica.

Il profilo professionale è molto richiesto per i suoi molteplici utilizzi in vari ambiti. La manualità e l’artigianalità del made in Italy è garantita anche da una tradizione di tornitori che ha saputo coniugare l’utilizzo dei vecchi dispositivi con le nuove macchine a controllo numerico.

Il lavoro non manca per un abile tornitore e le prospettive d’impiego sono sempre dietro l’angolo. Le piccole officine meccaniche o le grandi aziende utilizzano il tornio per produzioni di ogni tipo. Ogni territorio o bacino produttivo richiede questa figura professionale specializzata. Nella ricerca e selezione di tornitori CNC è richiesta, oltre alla professionalità e la competenza tecnica, una grande flessibilità e la capacità a lavorare in team.

Come ricercare e selezionare tornitori CNC

È un compito di solito molto arduo per le aziende, ma anche per le società di selezione del personale, ricercare validi tornitori. Per sopperire alle evidenti difficoltà, che derivano dalla scarsità di profili rispetto alla domanda del mercato del lavoro, abbiamo sviluppato una banca dati di profili tecnici ed un metodo di ricerca e selezione innovativo e all’avanguardia.

Consigli per una ricerca efficace:

Perché la ricerca e selezione di un CFO è importante?

Perché la ricerca e selezione di un CFO è importante?

CFO è l’acronimo inglese delle parole Chief Financial Officer, in sintesi il direttore finanziario di un’azienda. Articolando la meglio la riflessione è il manager di tutte l’attività finanziaria. Il CFO è il motore decisionale di un’impresa per decidere tutte le azioni strategiche che ne determineranno la visione sistemica, con la messa in campo di decisioni che utilizzano al meglio le risorse finanziarie, strutturali e umane di un start up o di un’organizzazione consolidata.

Approfondisci

Accresci lo sviluppo della tua azienda selezionando le figure giuste!

Richiedi preventivo